Ceramica Metallizzata - Importare Souvenir

Ritratto di Ing. Renato Delaini
gadjet, souvenir, ceramica, metallizzata, importare, cina, norme, sequestro, dogane, asl

Soprammobili in ceramica metallizzata
Questa tipologia di prodotti non ha normative particolari da rispettare ma bisogna evitare che possano essere confusi per altro.

Contatto con Alimenti
Evitare forme che possano indurre un uso facilemente prevedibile del prodotto. Prendiamo ad esempio le tazze souvenir che possono indurre all'uso alimentare. Ci deve essere in etichetta il simbolo che indica il divieto di uso alimentare. In caso contrario dovete avere i test di rilascio che dimostrino che l'alimento non venga "inquinato" dal contatto con il prodotto.

Evitare forme che possano indurre in pericoli
Il rischio più comune è dare la forma di cibo a piccoli oggetti che un bambino potrebbe ingoiare. In questi casi l’etichetta può aiutare evidenti problemi in dogana.
Sono molti i sequestri che partono dall’applicazione del D.Lgs. 25 gennaio 1992, n. 73  Attuazione della direttiva 87/357/CEE relativa ai prodotti che, avendo un aspetto diverso da quello che sono in realtà, compromettono la salute o la sicurezza dei consumatori.

Evitare la normativa sulla Bigiotteria
Gli oggetti di metallo a contatto prolungato sulla pelle possono rilasciare metalli sul corpo. Ovviamente i soprammobili in ceramica non vanno a contatto con la pelle per molto tempo. Non sono anelli o orecchini. 
Va dimostrato che non è applicabile.
La norma di riferimento a livello europeo sull’uso del nichel è il Regolamento Europeo 1907/2006 – REACH, il quale stabilisce che valori corretti di rilascio del nichel sono: 
- entro il limite 0,5 microgrammi/cm2/settimana - per i prodotti a contatto con la pelle con uso prolungato,
- entro il limite di 0,2 microgrammi/cm2/settimana per i prodotti inseriti in parti perforate del corpo.
Rientrano nel campo di applicazione tutti i gioielli che vengono a contatto con la pelle e sono interessate tutte le leghe con presenza di nichel.
La novità non è nelle soglie ma nel metodo di prova del rilascio del nichel 10 volte più bassa perciò i campioni che avevano valori corretti, ora sono da considerarsi fuori dai limiti di legge e non potranno essere immessi sul mercato dal 1° aprile 2013.

Evitare la normativa Giocattoli
Ci capita spesso di essere interpellati a difesa dell’importatore o in aiuto alle forze dell’ordine (Carabinieri e Guardia di Finanza) per capire se il prodotto può essere inteso come giocattolo o meno.
La definizione di giocattolo è molto vaga e aiuta a creare questa confusione.
Definizione:
Un giocattolo è un oggetto usato da un animale, un bambino o un adulto nell'attività del gioco.
Definizione di Giocattolo ai sensi del D.Lgs. 54/2011
Prodotti progettati o destinati, in modo esclusivo o meno, ad essere utilizzati per fini di gioco da bambini di età inferiore ai 14 anni.
 
Le parole “in modo esclusivo o meno” creano i problemi di cui parlavamo prima. Un prodotto non deve per forza essere stato pensato e/o comprato come giocattolo per venire considerato come tale dalle autorità di controllo. I prodotti con più funzionalità come i portachiavi con attaccato un orsacchiotto sono considerati come giocattoli.
 
Copiamo qui l’allegato I della direttiva giocattoli in cui si elencano i prodotti che non vengono considerati giocattoli.
Allegato I (di cui all’ articolo 1, comma 1) 
Elenco dei prodotti espressamente non considerati giocattoli 
1. Decorazioni e addobbi per festività e celebrazioni. 
2. Prodotti destinati a collezionisti adulti, purché il prodotto o il suo imballaggio rechino 
un’indicazione chiara e leggibile che si tratta di un prodotto destinato a collezionisti di età 14 anni e 
superiore. Esempi di questa categoria: 
a) modelli in scala fedeli e dettagliati; 
b) kit di montaggio di dettagliati modelli in scala; 
c) bambole folcloristiche e decorative e altri articoli analoghi; 
d) repliche storiche di giocattoli; 
e) riproduzioni di armi da fuoco reali. 
3. Attrezzature sportive, compresi pattini a rotelle, pattini in linea e skateboard destinati a bambini 
aventi una massa corporea superiore a 20 kg. 
4. Biciclette con un’altezza massima alla sella di oltre 435 mm, misurata in verticale dal suolo alla 
superficie superiore della sella con la sella in posizione orizzontale e regolata con il tubo reggisella 
posizionato alla profondità. 
5. Monopattini e altri mezzi di trasporto progettati per lo sport o che sono destinati a essere utilizzati 
per spostamenti sulla pubblica via o su percorsi pubblici. 
6. Veicoli elettrici destinati a essere utilizzati per spostamenti sulla pubblica via, su percorsi 
pubblici o sui marciapiedi degli stessi. 
7. Attrezzature nautiche da utilizzare in acque profonde e dispositivi per imparare a nuotare 
destinati ai bambini, come salvagenti a mutandine e ausili per il nuoto. 
8. Puzzle di oltre 500 pezzi. 
9. Fucili e pistole a gas compresso - eccetto i fucili ad acqua e le pistole ad acqua - e gli archi per il 
tiro con l’arco di lunghezza superiore a 120 cm. 
10. Fuochi d’artificio comprese le capsule a percussione non progettate specificamente per i 
giocattoli. 
11. Prodotti e giochi con dardi appuntiti, quali giochi di freccette con punte metalliche. 
12. Prodotti educativi funzionali, quali forni, ferri da stiro o altri prodotti funzionali elettrici 
alimentati con tensione nominale superiore a 24 volt venduti esclusivamente per essere utilizzati a 
fini didattici, sotto la sorveglianza di un adulto. 
13. Prodotti destinati a essere utilizzati per scopi educativi nelle scuole e in altri contesti pedagogici 
sotto la sorveglianza di un educatore adulto, come ad esempio le apparecchiature scientifiche. 
14. Apparecchiature elettroniche quali PC e console di gioco usate per accedere a software 
interattivi e le relative periferiche, qualora le apparecchiature elettroniche o le relative periferiche 
non siano espressamente concepite per i bambini e ad essi destinate e non abbiano in sé un valore 
ludico come PC, tastiere, joystick o volanti appositamente progettati. 
15. Software interattivi destinati al tempo libero e all’intrattenimento, come giochi elettronici per 
PC e i relativi supporti di memorizzazione quali i CD. 
16. Succhietti per neonati e bambini piccoli. 
17. Apparecchi di illuminazione attrattivi per i bambini. 
18. Trasformatori per giocattoli. 
19. Accessori moda per bambini non destinati ad essere usati a scopo ludico. 

Menu principale