Obblighi Importatori Extra UE - Cina Vietnam USA Canada Giappone

Ritratto di Ing. Renato Delaini
argomenti, autocertificazione, autocertificazione conformità, conformità  requisiti essenziali, dichiarazione di conformità, documentazione tecnica, marchio ce, import, importazione, Cina, Vietnam, Thailand, UE, certificazione, sanitaria, certificazione sanitaria, fascicolo tecnico, marchio di origine, norme tecniche, presunzione di conformità, requisiti essenziali di sicurezza, prodotto, marchio, logo, nome, importatore, fabbricante, ragione sociale, obblighi,  controlli, carte, documentazione, extra UE, e

Obblighi degli importatori
Questi obblighi sono validi per tutti gli importatori di prodotti da extra UE. Sono stati presi dalla decisione 768/2008/CE
Gli importatori immettono sul mercato comunitario solo prodotti conformi.

Controlla che importa solo prodotti sicuri:
Prima di immettere un prodotto sul mercato, gli importatori assicurano che il fabbricante abbia eseguito l’appropriata procedura di valutazione della conformità. Essi assicurano che il fabbricante abbia preparato la documentazione tecnica, che il marchio o i marchi di conformità prescritti siano apposti sul prodotto, che il prodotto sia accompagnato dai documenti prescritti e che il fabbricante abbia rispettato le prescrizioni. L’importatore, se ritiene o ha motivo di credere che un prodotto non sia conforme a qualche normativa, non immette il prodotto sul mercato fino a quando non sia stato reso conforme. Inoltre, quando un prodotto presenta un rischio, l’importatore ne informa il fabbricante e le autorità di vigilanza del mercato.
Ove ritenuto opportuno alla luce dei rischi presentati da un prodotto, gli importatori, per proteggere la salute e la sicurezza dei consumatori, eseguono prove a campione dei prodotti commercializzati, esaminano i reclami e, se del caso, mantengono un registro dei reclami, dei prodotti non conformi e dei richiami di prodotti e informano i distributori di tale monitoraggio.

Di fatto l'importatore deve assicurarsi che il prodotto sia sicuro e che rispetti tutte le regole. Come fa? Si fa mandare i test report con cui il fabbricante dimostra che il porodotto rispetta la direttiva tramite una norma tecnica. Ricordiamo che non tutti i laboratori vanno bene.

Le informazioni minime che devono accompagnare qualsiasi prodotto venduto all'interno della UE:
Gli importatori indicano sul prodotto il loro nome, la loro denominazione commerciale registrata o il loro marchio registrato e l’indirizzo a cui possono essere contattati oppure, ove ciò non sia possibile, sull’imballaggio o in un documento di accompagnamento del prodotto.
Gli importatori assicurano che il prodotto sia accompagnato da istruzioni e informazioni sulla sicurezza in una lingua che può essere facilmente compresa dai consumatori e dagli altri utenti finali, secondo quanto determinato dallo Stato membro interessato.

Relativi all'immagazzinamento:
Gli importatori garantiscono che, mentre un prodotto è sotto la loro responsabilità, le condizioni di immagazzinamento o di trasporto non mettano a rischio la conformità alle prescrizioni specifiche.

Cosa fare quando si scopre che un prodotto importato è pericoloso?
Gli importatori che ritengono o hanno motivo di credere che un prodotto che hanno immesso sul mercato non sia conforme alla normativa comunitaria di armonizzazione applicabile prendono immediatamente le misure correttive necessarie per rendere conforme tale prodotto, per ritirarlo o richiamarlo, a seconda dei casi. Inoltre, qualora il prodotto presenti un rischio, gli importatori ne informano immediatamente le competenti le autorità nazionali degli Stati membri in cui hanno messo a disposizione il prodotto, indicando in particolare i dettagli relativi alla non conformità e qualsiasi misura correttiva presa.

Documentazione da tenere nel tempo a disposizione della autorità:
Gli importatori conservano per un periodo prescritto dalle norme tecniche del prodotto [in proporzione al ciclo di vita del prodotto e al livello di rischio] la dichiarazione CE di conformità a disposizione delle autorità di vigilanza del mercato; garantiscono inoltre che, su richiesta, la documentazione tecnica possa essere resa disponibile a tali autorità.
Gli importatori, a seguito di una richiesta motivata di un’autorità nazionale competente, forniscono a quest’ultima tutte le informazioni e la documentazione necessarie per dimostrare la conformità di un prodotto in una lingua che può essere facilmente compresa da tale autorità. Essi cooperano con tale autorità, su sua richiesta, a qualsiasi azione intrapresa per eliminare i rischi presentati dai prodotti che hanno immesso sul mercato. 
Nella nostra esperienza le carte che vengono chieste dalle autorità cambiano a seconda di dove avviene il controllo. La cosa migliore è mandare un fascicolo tecnico con cui si dimostrano quali direttive sono applicabili, visto che cambiano a seconda della destinazione d'uso e a cui sono allegati tutti i test report fatti da laboratori credibili. 

Menu principale